Perché acquistare un’impastatrice planetaria e dove posizionarla

L’acquisto di una impastatrice planetaria è sicuramente un bell’investimento, perché anche uno dei modelli più economici ha un costo che non è inferiore a 100 euro. Quindi per quale motivo comprarla? Un buon motivo è legato alla propria passione, se proprio avete la passione dell’arte bianca non potrete farne a meno, se amate sperimentare e cucinare sicuramente vi darà un valido aiuto.7

Planetarie in offerta

La planetaria vi aiuterà in cucina nella preparazione di diverse ricette facilitando la lavorazione e diminuendo i tempi, inoltre sporcherete un solo elettrodomestico e non tante piccole ciotole e stoviglie. Non dovrete prendere lo sbattitore o il cucchiaio per amalgamare, potrete preparare in casa ricette che a mano sarebbe molto difficile o fastidioso fare, inoltre la preparazione di creme e farce diventa più facile perché mentre la planetaria lavora voi potrete dedicarvi ad altre faccende.

Quindi possiamo sintetizzare i motivi per cui acquistare una planetaria in tre punti: meno fatica e tempo, più ricette, più funzioni che le semplici mani fanno difficilmente. Impastare a mano infatti è pesante e dispendioso, e soprattutto sporca. Un impasto di pane o pizza, ad esempio, con alta percentuale di idratazione è davvero molto morbido e appiccicoso e difficile da lavorare con le mani, per questo motivo conviene usare una planetaria.

I vantaggi dell’acquisto di una planetaria sono legati soprattutto alla diminuzione della fatica dell’impasto a mano, non si deve più usare lo sbattitore o peggio le fruste a mano, non si deve prendere il cucchiaio per amalgamare. È più facile realizzare in casa ricette che sarebbe difficile fare a mano.

Inoltre diminuiscono anche le tempistiche di preparazione, ciò che la planetaria fa in poco meno di dieci minuti a mano dovreste farlo in almeno mezzora, e non perché siamo pigri, ma perché in ogni caso se la tecnologia può aiutarci perché dovremmo farne a meno?

La planetaria è in grado di lavorare in autonomia, quindi mentre la macchina impasta ci si può dedicare ad altre faccende, e alla fine di tutto questo ci sarà da lavare solo una ciotola e una frusta. Quindi sintetizzando l’impastatrice ha l’obiettivo di aiutare nella preparazione di determinate ricette facendo risparmiare tempo.

Questi elettrodomestici sono molto importanti nella quotidianità ma si tratta di macchine che occupano un determinato spazio nelle cucine, e si sa che i piani di lavoro non sono mai grandi abbastanza.

Quindi dove possiamo posizionare l’impastatrice nella nostra cucina?

Le opzioni sono molte, vediamole insieme. Prima opzione è metterla in bella vista in un angolo del piano di lavoro o su delle mensole, in questo caso l’impastatrice può diventare un arredamento di design da mettere in bella mostra in modo che sia facilmente raggiungibile per l’utilizzo.

Un’altra soluzione è riporla nei ripiani interni al chiuso e tirarla fuori per al bisogno, tuttavia bisogna fare attenzione in questo caso al peso, o ai piedini a ventosa che tendono ad attaccarsi al piano di appoggio. Se possibile si può realizzare un sistema estraibile, tipo un tiretto da tirare fuori al bisogno.

Se state progettando una cucina nuova e sapete che utilizzate molti elettrodomestici potete pensare alla realizzazione di una colonna dedicata solo a queste macchine.